\\ Home Page : Articolo : Stampa
La Cei non conosce vergona!
Di M. Cazora (del 03/02/2013 @ 12:14:45, in Parole senza deferenza, linkato 731 volte)
Francia, passa l'articolo chiave sulle nozze gay Bagnasco: «Siamo sull'orlo del baratro» Intervento del presidente della Cei sulla legge sul matrimonio omosessuale: «Non ne seguiamo le orme» A Bagnasco rispondo che la Chiesa è già nel baratro, quella che doveva essere la casa dei cristiani, quindi la nostra, di tutti , è divenuta solo la loro e Gesù non ci capita più nemmeno per caso! Ma trovo ci sia un aspetto estremamente curioso, singolare, comico, se non ci fosse nulla da ridere, ma quando Bagnasco dice noi riferendosi all'Italia, dimentica forse che L'Italia è uno stato laico ed indipendente? Che Città del Vaticano è un altro stato? Non esiste un solo politico in tutto il panorama nazionale, capace di riprendere la Cei ed invitarla ad esimersi dal "suggerire" la condotta che un altro Paese deve tenere riguardo la propria legiferazione. Bagnasco non sei il benvenuto e non sei nemmeno in condizione di parlare, poiché da laggiù non ti sente nessuno, tranne ancora i soliti italiani!