\\ Home Page : Articolo : Stampa
L'azienda che non c'è
Di M. Cazora (del 16/07/2013 @ 16:24:17, in Parole senza deferenza, linkato 792 volte)
Pensate la furbizia di questo Paese, ha un debito di 80 miliardi di€ nei confronti delle imprese. Se lo Stato fosse un'azienda, i suoi creditori lo dichiarerebbero insolvente davanti ad un giudice civile, il quale ne dichiarerebbe il fallimento, in un caso come il nostro il reato diverrebbe addirittura penale: bancarotta fraudolenta. Ma, perché c'è un ma e c'è solo qui, il bancarottiere riesce a far fallire i creditori, straordinario. L'Argentina quando non poté più pagare i propri titoli di stato fallì, perché non era più in grado di rispettare i propri debiti, in Italia no, tutto è diverso, ciò nonostante il risultato rimane lo stesso, possono rovinare la brava gente, ma sempre fallito resta lo stato italiano, attendiamo fiduciosi il curatore fallimentare.