\\ Home Page : Articolo : Stampa
C'è del marcio in Italia e non solo in "Danimarca"!
Di M. Cazora (del 04/12/2013 @ 12:47:49, in Parole senza deferenza, linkato 1427 volte)
Il giudice di via Poma muore in ospedale: Oltre a prosciogliere Valle dall’accusa di omicidio e il portiere Pietro Vanacore dal favoreggiamento per il delitto di via Poma, Cappiello è stato anche il gup che nel 1995 ha prosciolto l’ex presidente della Suprema Corte Corrado Carnevale dall’accusa di abuso d’ufficio contesta dalla Procura per il sospetto di aver manovrato processi in Cassazione. Nel 2005 come presidente della Corte d’Assise d’Appello ha anche assolto i generali dell’aeronautica Lamberto Bartolucci e Franco Ferri, accusati di alto tradimento per i presunti depistaggi sulla strage di Ustica. Che carriera folgorante per chi ha prosciolto tutti prestigiosi colpevoli! La magistratura romana, nonostante il passare del tempo e delle persone, rimane curiosamente la più corrotta d'Italia. Se andaste a scorrere quanti e quali processi rilevantissimi sono passati per la Procura romana, trovereste il maggior numero di assoluzioni, anche rispetto a tutte le prove a carico di qualunque altra Procura. Ma come sempre, anche le percentuali e la statistica non appartengono ad una scienza, ma ad una mera casualità. Alla fine il ventennio berlusconiano ha concesso a tutti un alibi per non affrontare una vera e sana riforma della giustizia, non sono ora state neanche sufficienti le firme per il referendum sulla responsabilità civile dei giudici. Peccato ne avessimo già votato uno uguale decenni fa, cui i governi susseguitisi non hanno mai fatto fronte. C'è del marcio in Italia e non solo in "Danimarca"!