\\ Home Page : Articolo : Stampa
Chi siamo?
Di M. Cazora (del 14/04/2011 @ 13:53:20, in parole senza deferenza, linkato 796 volte)
Ma ci rendiamo conto, che in ogni trasmissione di programmi d'approfondimento, non si fa altro, che ripetere da mesi le stesse cose? Vogliamo fermarci per un attimo e riflettere? Si parla di teatro dell'assurdo, di fatti talmente gravi, che non vedo come ci si possa accapigliare sempre con le stesse argomentazioni. Dovremmo sentirci talmente sconvolti, da quanto accade, al punto da non avere più parole da usare, storielle da raccontare, ironia per colpire. Come ci si può abituare a tutto? Siamo privati della libertà, della nostra vita e non facciamo altro che questo? Che gente siamo diventati? Tutti a posto con la propria coscienza?