\\ Home Page : Articolo : Stampa
http://nottecriminale.wordpress.com/2011/05/18/roma-violenta/
Di M. Cazora (del 25/05/2011 @ 16:46:29, in parole senza deferenza, linkato 844 volte)
Quando trascorrono gli anni e le regole non cambiano, ma anzi si confondono, in un vuoto fatto come sempre di complicità, accresciuta fame di denaro, senso di potere infinito da parte di ognuno ed assenza di un riferimento è quasi normale che accada tutto questo. Se da una un punto di vista, questo può rendere più semplice la cattura di piccole strutture, che camminano ognuna per conto proprio, dall' altro colpisce la velocità con la quale questo fenomeno abbia ripreso piede in modo così "vistoso" e poco confortante. Per una città come Roma, questo rappresenta davvero un momento di svolta da sradicare sul nascere, Roma è diversa da qualunque altro luogo e la malavita pure, Roma è una città dai confini non ben definiti, soprattutto al sud della città, il litorale romano che da Ardea non ha confini, i Castelli, che negli ultimi decenni hanno gestito l'usura forse in modo più incisivo di chiunque altri, con legami antichi ma sempre efficaci. Roma è in effetti una città meravigliosa, ma capace di far paura, come se tra i tanti vicoli che la compongono, potesse uscire all'improvviso il male, un male che sa si di antico, ma è sempre capace di rendersi attuale e saper seguire la moda, sempre!