\\ Home Page : Articolo : Stampa
http://nottecriminale.wordpress.com/2011/05/22/l’intervista-a-vera-politkovskaja-figlia-di-anna-uccisa-per-la-liberta/
Di M. Cazora (del 25/05/2011 @ 16:50:52, in Parole senza deferenza, linkato 1009 volte)
Domande ben poste, mi pare che tra la russia e l'Italia la differenza sia minima. In Italia come in Russia, la mafia e lo Stato sono contigui, da noi come da loro, questo si dice sommessamente e soprattutto si evita di parlare di tali argomenti, perchè si dice non interessino nessuno. Purtroppo in parte è vero, gli Italiani quando sentono determinati racconti, si distraggono con grande facilità, son cose troppo grandi, rispondono in genere, quei pochi che se ne interessano rimangono sempre troppo pochi. Questo fa sì che l'italiano dia sempre colpa di ciò che accade ad una determinata categoria, che sia la politica piuttosto che le mafie o altro ed in questo modo perde l'essenza della verità, quella verità che gli consentirebbe di capire il mondo ed il proprio paese. Internet è sicuramente importante, ma come da loro sono ancora i giornalisti della carta stampata a fare la differenza, sono sempre e solo loro ad essere ospitati e manifestare così le proprie opinioni, opinioni sempre monche, svuotate di ogni verità, nessuno mai tratterà in televisione ed in prima serata, il rapporto tra servizi, politica, mafie, massoneria e magistratura. Chissà per quanti decenni ancora il mondo vivrà con le stesse regole, dettate da qualcuno. Solo il popolo in totale autonomia, non guidato da forze terze potrà cambiare le fasi della storia.