\\ Home Page : Articolo : Stampa
http://nottecriminale.wordpress.com/2011/05/25/malati-di-mente-o-carne-da-macello-il-dramma-degli-ospedali-psichiatrici-giudiziari/
Di M. Cazora (del 25/05/2011 @ 16:53:31, in parole senza deferenza, linkato 878 volte)
Il nostro è un paese unico in tutto, negli O.P.G. sono detenute certamente anche persone pericolose, ma ne abbiamo viste altre incomprensibilmente prigioniere di un sistema estremamente e follemente intollerabile. Assistiamo negli ultimi anni a delitti efferati, che hanno avuto un impatto mediatico rilevante, in alcuni casi non credo fosse necessario una laurea in psichiatria per giudicare i colpevoli, incapaci di intendere e di volere. Essi però anche se in alcuni casi sono stati ritenuti tali, non so perchè sono stati rilasciati in breve tempo. Gli psichiatri indicati dai tribunali, per l'opera di riconoscimento di patologie o meno, lavorano sempre in totale onestà? Un uomo come quello che abbiamo visto, essere stato condannato a 30 anni di reclusione per banda armata, perchè ne sconta 34 ed è ancora lì dentro? A parte il fatto che in Italia, chi ha commesso i crimini più efferati della nostra storia, non ha mai pagato per tanto tempo ed in quelle condizioni, mi domando gli psichiatri che lo hanno tenuto in cura e non sono stati capaci di curarlo, dopo decenni, perchè invece di prolungargli la pena, non vengono sottoposti a giudizio ed in caso di reato non vengono imprigionati? I magistrati che avallano tale metodologia dal 1975 perchè proseguono nel loro lavoro e non vengono anch'essi giudicati? Il destino disegnato da Dio per un uomo, è molto spesso triste ed ingiusto, ma perchè possiamo permettere che ci sia la mano di un uomo a peggiorarne il cammino? Come al solito i due pesi e due misure, tradiscono ciò che il nostro agghiacciante paese vuole nascondere da ormai troppo tempo, ciò può abbindolare chi non sa, ma di contro offre prove sempre più schiaccianti per chi sa