vai alla home pagei perchè del nostro progettomettiti in contatto con lo staffcommenti e suggerimenti...vai alla home page
 
\\ Home Page : Storico : Parole senza deferenza (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di M. Cazora  18/07/2013, in Parole senza deferenza (574 letture)
Strage di Viareggio, tutti a giudizio i 33 imputati. Anche l’ad di Fs Moretti Questa mattina i familiari delle vittime sono arrivati in corteo, portando striscioni con le foto delle vittime e con la richiesta di "verità, giustizia, sicurezza per Viareggio". I reati contestati dalla Procura sono disastro ferroviario colposo, incendio colposo e omicidio e lesioni colpose plurime. Io chiedo alla Magistratura, occorrono addirittura 4 anni per le indagini ed i rinvii a giudizio? Negli anni sono occorse manifestazioni di diverso genere per sollecitare la Procura. Sono morte 32 persone, tra cui diversi bambini. Magistrati tutti, fate schifo quanto e peggio della politica, ma tutti vi osannano, c'è più corruzione nella Magistratura italiana che in Colombia, ma voi rimanete sempre immuni, perché come tutte le corporazioni di questo Paese, non badate a rendervi credibili ed efficienti, ma solo a coprirvi l'un l'altro! Non esiste nessuno dei tre Poteri dello Stato che sia credibile ed onesto, ma vi vantate di essere una delle più grandi potenze mondiali, con l'ipocrisia non è che l'Italia come per incanto diventa perfetta. Continuate a divorarla, alla fine rimarrà solo una lisca e ci farete ben poco. Non solo non siete lungimiranti, siete anche stupidi ed ingordi. E pensare che esiste ancora gente capace di chiamare questa terra lurida, per tutti i peccati che ha dovuto vedere, capace di chiamarla ancora il Belpaese, costoro pensano di fare il bene continuando a credere in un Paese che non c'è, ma non sanno che si rendono ancora più complici di chi il male lo fa e ne è consapevole.
 
Di M. Cazora  16/07/2013, in Parole senza deferenza (721 letture)
Pensate la furbizia di questo Paese, ha un debito di 80 miliardi di€ nei confronti delle imprese. Se lo Stato fosse un'azienda, i suoi creditori lo dichiarerebbero insolvente davanti ad un giudice civile, il quale ne dichiarerebbe il fallimento, in un caso come il nostro il reato diverrebbe addirittura penale: bancarotta fraudolenta. Ma, perché c'è un ma e c'è solo qui, il bancarottiere riesce a far fallire i creditori, straordinario. L'Argentina quando non poté più pagare i propri titoli di stato fallì, perché non era più in grado di rispettare i propri debiti, in Italia no, tutto è diverso, ciò nonostante il risultato rimane lo stesso, possono rovinare la brava gente, ma sempre fallito resta lo stato italiano, attendiamo fiduciosi il curatore fallimentare.
 
Di M. Cazora  01/07/2013, in Parole senza deferenza (565 letture)
Basta coi luoghi comuni: Basta con questi luoghi comuni senza senso, chi legifera onora il Paese ma ha un compito importantissimo, difficilissimo, che in pochissimi sono in grado di fare! Non è che se al Parlamento siedono cretini, quell'istituzione non ha più alcun valore. Con questo ragionamento, chi lavora in un Ministero lavora per il Paese, grazie al Paese ed allora in proporzione deve guadagnare 300€ al mese, poi la spesa gliela fai tu. Con quale criterio 3000€ sono congrui? Il medico ha una missione , deve farlo gratis, ma c'è chi guadagna milioni di euro e così via. Un'istituzione vale per ciò che rappresenta non per le persone che la occupano. Mandate via tutti i cialtroni e strapagate gente che segna il cambiamento del futuro della gente! Ma in Italia ci piace tanto buttare l'acqua sporca col bambino dentro, perché non sappiamo né dire, né fare altro. Però quando si tratta del lavoro di un cittadino, come sono tutti pronti a scioperare perché vogliono guadagnare sempre di più.Perchè un manager pubblico può guadagnare milioni di euro e va tutto bene? Il Sindaco di una città come Roma che amministra 3 milioni di persone ed un patrimonio incalcolalabile, quante responsabilità ha, quanto dovrebbe guadagnare in proporzione? Già è un politico, quindi nulla. Ormai ingannati dalle vostre stesse responsabilità da cittadini complici avete scelto un bersaglio facile, così quando guadagneranno i parlamentari 3000€ al mese, saranno di colpo tutti più capaci e voi felici e contenti.
 
Da giorni a Roma succede questo: IL CORTEO PER LA CASA - Uno degli striscioni in apertura del corteo recitava: «Non vi illudete con uno sgombero di arginare lo tsunami». Tra le richieste dei manifestanti c'è «il blocco generalizzato degli sfratti e degli sgomberi in attesa che il piano si realizzi. Non ho mai sopportato chi occupa le case, in nome di esigenze che pare appartengano solo a loro. C'è gente che aspetta decenni, mettendosi in fila per avere il punteggio in modo corretto e tra mille tragedie, i soli cretini che rispettano le regole! Poi esistono quelli che occupano da sempre, in genere si tratta di famiglie dalle origini e dalle storie poco pulite, con trascorsi di galera alle spalle, persone che ucciderebbero chiunque, che non hanno rispetto delle regole perché quel modo di fare per loro è sempre stato un diritto ormai acquisito. C'è chi con moglie e figli dorme in macchina, solo perché perbene. E' ora di non tirarsi più giù le braghe di fronte a delinquenti, in nome di un quieto vivere che uccide il rispetto per le persone sane. Costoro che oltretutto minacciano, dovrebbero subire le conseguenze previste dalla legge, ma in Italia le leggi non si rispettano mai, quindi si cambiano, per la viltà di non saperle attuare. Metteteli tutti in galera, avranno vitto e alloggio assicurato, lasciando le case a chi ne ha veramente diritto, aspettando con silenzio e dignità da decenni.
 
Questi sono i fatti che dobbiamo raccontare quotidianamente, per far capire che il marcio non è solo in Parlamento, ma è in mezzo a noi, tra le persone che incontriamo ogni giorno, i vicini di casa, purtroppo a volte anche gli amici. ROMA - Era noto come 'Mister 7%' - la percentuale che avrebbe chiesto su ogni appalto - Pasquale Di Biase, il dipendente della Direzione generale dei Servizi informatici automatizzati del Ministero della Giustizia arrestato dai carabinieri di Roma per una vicenda di tangenti. Altre cinque persone sono finite in carcere su ordine del gip Simonetta D'Alessandro. Si tratta di Riccardo Mariani (dipendente della Dell), Norberto Blefari (amministratore della DottCom), Alessandro Malizia (della Vmg) e Marco Previtera (della Dli). Una settima persona, Giuseppe Gatti, (dipendente Dell) è stata raggiunta dalla misura cautelare che però fino a questo momento non è stata eseguita. Mariani è l'unico agli arresti domiciliari.
 
Di M. Cazora  28/06/2013, in Parole senza deferenza (855 letture)
Facebook, uno strumento attuale che come tutte le innovazioni va saputo interpretare. E' capace di farti incontrare persone meravigliose con cui si creano legami di altri tempi. Di contro è divenuto un luogo di rifugio che crea sempre più dipendenza e solitudine. Inoltre è ovviamente lo specchio dei nostri tempi, sembra di trovarsi ad una delle tante trasmissioni della de filippi, anche gli spettatori e non solo i cretini protagonisti si sentono delle star. Ebbene questo è FB e sempre più lo diventerà, un luogo di finto ritrovo in cui ognuno si parla addosso sentendosi portatore del Verbo. Il progresso ha bisogno di cultura, altrimenti è il male peggiore che possa colpire ogni essere umano.
 
L'Italia è un po' come l'Africa, due terre meravigliose, una deturpata, l'altra ancora allo stato brado, ma in entrambi i casi, gli americani, nostri padroni, hanno deciso di non far nulla per far tornare l'Italia una terra unica e finalmente dopo migliaia di anni donare all'Africa ciò che la renderebbe il posto più bello al mondo. Un motivo ci accomuna, è molto più semplice mantenere lo status quo, guadagnando su entrambe, che cercare di trasformarle per rimediare qualche soldo in più, ma con una fatica enorme. La speranza aiuta, ma a volte uccide. I nostri nemici sono sempre stati ladri di sogni e non ce li renderanno mai indietro.
 
Che Paese meraviglioso il nostro, dietro ogni strage od omicidio spuntano sempre i servizi, che strano andare alla ricerca di tali notizie sempre con grande difficoltà, ma soprattutto singolare che lo Stato faccia sempre finta di nulla non pronunciando nemmeno una parola (Napolitano dove sei?) e che inoltre i "giornalisti" non approfondiscano mai questi fatti. Ma può funzionare un Paese in cui i servizi hanno segnato la storia italiana più di quanto abbia fatto la politica? Quando capirete che la politica italiana tanto maltrattata non può nulla di fronte a tale potere? Quando capirete che se chi commette stragi decide la politica italiana non può certo fare gli interessi del popolo? ‘Ndrangheta, trent’anni fa a Torino l’omicidio Caccia. Ora spuntano i servizi Il procuratore capo del capoluogo piemontese fu assassinato sotto casa il 26 giugno 1983. I sicari non sono mai stati individuati.
 
M5S, Gambaro processata. Queste assemblee con i parlamentari pronti ad obbedire ad un uomo, solo perchŽ stato criticato, mi fanno tornare ahim a tempi lontani, se pur con le dovute proporzioni. Davvero il comportamento sostanziale e formale  quello di un processo, ma quando a farlo  una forza politica, penso ai processi compiuti all'interno delle BR. Vedo un'animositˆ malsana, ferocia, quasi cattiveria cieca, la caccia all'infame. Menti offuscate dalla presenza di un leader ne abbiamo giˆ viste, che orrore pensare ad esseri umani incapaci di crescere con la propria testa, di fare un percorso interiore scevro da ogni contaminazione. Si spera e si crede nei giovani e poi ti accorgi che il futuro  ancora pi buio, poichŽ il futuro lo creano le menti e non i partiti. In questo Paese non abbiamo pi menti dalla morte di Pasolini, tant' che dopo di lui tutte le sue previsioni si sono avverate e questa terra ha conosciuto e fatto crescere solo il male. Abbiamo ci˜ che altri hanno costruito in nome di un progresso che si  dimostrato essere solo una menzogna, capace di cancellare le idee per ridurre tutti noi in semplici, inutili, pericolosi replicanti.
 
Di M. Cazora  22/05/2013, in Parole senza deferenza (589 letture)
L'inno d'Italia dovrebbe nascere dal momento in cui il Paese è diventato una Repubblica e "Bella ciao" dovrebbe essere il nuovo inno nazionale. Rappresenta la lotta del popolo italiano che si è immolato nella speranza di dare libertà agli uomini ed alle donne che troppo avevano sofferto per la guerra. E' un segno forte, che dimostra la tragedia e la follia che il fascismo aveva portato in tutte le case, è la fine del periodo più buio e satanico dell'Italia. La costituzione sancirà come reato gravissimo, il più grave che si possa contemplare nei confronti della nazione e del popolo l'apologia del fascismo. Ma, perché c'è sempre un ma, l'Italia per colpa degli USA è stata troppo generosa e debole nei confronti di chi aveva compiuto tanto male. Così una volta ucciso Mussolini si è pensato di aver risolto i conti col presente ed il passato, i conti con il futuro però non sono stati fatti e troppa indulgenza ha permesso ai fascisti di ricostruirsi e a distanza di 70 anni ancora dobbiamo assistere alla presenza di gruppi neofascisti come se tutto fosse normale. Abbiamo gli stolti nostalgici di qualcosa che non hanno vissuto e conosciuto e gli permettiamo di esistere. "Bella ciao" ed una rinnovata coscienza darebbero un taglio netto e chiaro contro il male e per chi non ci sta bisogna tornare partigiani e cacciare i demoni con qualunque mezzo. L'indifferenza eterna ha sepolto questo Paese è ora di rimuovere antiche macerie ed è giunto il tempo della vera e convinta ricostruzione.
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13
 


Rubriche

Parole senza deferenza
Quello che gli altri non ci vogliono dire
di M. Cazora

La finestra sul cortile
Piccolo osservatorio su misteri e misfatti di ieri, oggi, domani
di R. Di Giovacchino

Buy@Me
Accattatevillo! Usi ed abusi di marketing e comunicazione
di M. Castronuovo









Archivio
< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             



Ultimi commenti
Denese
23/08/2018 @ 14:02:49
Di Thao
porn clips
13/08/2018 @ 12:26:23
Di Lesley
https://www.cialispascherfr24.com/cialis...
13/06/2018 @ 14:41:02
Di Neil